Friday, June 25, 2010

4

GOIN UINNE DE WORD CUPPE! (DAY 494)



Siamo usciti dalla coppa del mondo, e questo e' quanto.
Giocatori imbarazzanti, prestazione peggiore di sempre, tenuta fisica e mentale indefinibile, 1-1 con la Nuova Zelanda, 2-3 contro la Slovacchia.
Mai visto un mondiale peggiore. Vuvuzelas incluse.
Anyway, non sono qui per insultare gli azzurri, a quello servono gia' i giornali, i politici (imbarazzanti anche loro) e i social networks, con i miei amici che hanno la capacita' di farmi indiavolare piu' delle tragiche prestazioni azzurre.

Volevo parlarvi un po' dell'atmosfera che si vive qui in Australia.
L'ultimo mondiale e' stato magico, una vittoria inaspettata, festeggiata in estate, con i miei amici di sempre, a girare in motorino con la bandiera italiana, dopo aver battuto la Germania (per noi del lago di Garda, oro! ) e la Francia.
Le aspettative erano alte, la voglia di tifare Italia anche all'estero immensa....e invece!
Come vi ho anticipato nel blog precedente, Sydney e' stata una delle sei citta' al mondo ad ospitare il Fifa Fan Fest, un evento "you can't miss" con tre maxi schermi sull'acqua nella baia di Darling Harbour, una delle zone piu' belle della citta'.
Ho visto li' solamente una partita, quella contro la Nuova Zelanda: paraguaiani in festa, bellissime ragazze, brasiliani attrezzatissimi con banda e ragazze che ballavano sorridendo, slovacche molto carine.
Poi.
Poi gli italiani.
Ero imbarazzato.
Hanno iniziato con un "la disoccupazione vi ha dato un bel mestiere, mestiere di m****a, carabiniere!": .....
Inno dell' Italia cantato a squarciagola, parte l'inno kiwi: fischi, insulti.
Che poi, se si sapesse che il kiwi, simbolo della Nuova Zelanda, non e' il frutto non sarebbe male, ma forse e' chiedere troppo.
Prendiamo il primo gol e...KIWI KIWI VAFFANCULO.
Ma come? Poveretti, non sanno nemmeno come si gioca a calcio, perdi perche' sei oggettivamente una squadra scandalosa e insulti gli avversari.
Il top si e' avuto verso il trentesimo quando una ragazza, probabilmente di Roma, in piedi ha iniziato a urlare: "aoooooo! Ma che state seduti! 'A partita se guarda en piedi! 'A barozzi! Paaaa nazionale se deve da' tutto, diamoooo, su bboni en piedi".
Standing ovation.
Fino a quando, momento di silenzio, se n'e' uscita con un " aoooooo, ui ar gonna uinne de word cuppeeeee!".
Idolo incontrastato.
Senza contare i luoghi comuni sui giocatori.
A fine partita, non sapevo se ero piu' schifato dai giocatori o dagli italiani a Darling Harbour. Imbarazzanti. E poi ci si lamenta per l'italiano medio.

Capitolo australiani: hanno preso una bella botta dopo il 4-0 con la Germania, si sono ripresi bene rischiando la qualificazione. Partiamo dal presupposto che questi ancora parlano del rigore di Grosso e, ogni volta che vedono un italiano, gli fanno una testa tanta su quel tuffo in area.
Alcuni dicono che non solo si era tuffato, ma che non era in area di rigore.
Gli ricordi del rosso a Materazzi, sono capaci di dirti che non solo era rosso, ma era anche rigore.
Insomma, gli rode ancora!
Si sono lamentati per le due espulsioni di quest'anno, non sapendo nemneno quali sono le regole. "Era mano, ma non era rigore! E nemmeno cartellino rosso"...Ma daaaai!
Tim Cahill, il loro giocatore piu' forte e presenti in tutte le pubblicita' in Oceania, e' stato espulso alla prima partita con un danno d'immagine abbastanza pesantuccio per le aziende interessate...ma loro sono cosi!
Vivono nel loro mondo, fatto di rugby cricket e surf, dove tirano fuori il calcio solo ogni 4 anni.
Avevano una grande paura di fare meno punti della Nuova Zelanda, si vergognavano proprio fino all'ultima partita!
Insomma, tutto il mondo e' paese.
E stamattina, grandissime prese per il culo da tutti, compresa gente che non saluta mai.
E vabbe', siamo sportivi, via!
Ora, fuori Italia e Australia, questo mondiale ha perso un po' di sapore...che tristezza!
Non simpatizzero' nessuno, forse Inghilterra (...) ma tifero' contro le grandi.
Ah, l'Argentina non lo vince, segnatevelo! :D

Albe

4 comments:

Max Giordan said...

Già gli italiani si fanno notare per il solo fatto che sono "italiani" in tutto quel che fanno, però se quando vanno in giro per il mondo provassero a restare un po' più sobrii, secondo me aiuterebbe!

Pietro Mirandola said...

Noto con piacere come la mia idea di numerare i giorni abbia fatto scuola, almeno che non fosse gia in uso da te ma non credo ;)

Alberto said...

Beh, non che mi interessi molto avere questo primato, ma inserisco i giorni nel titolo dal primo post!

Pietro Mirandola said...

ups, errore mio quindi :)