Friday, January 29, 2010

7

AUSTRALIAN OPEN (DAY 347)


E finalmente, allo scoccare dei dodici mesi, ho preso un volo JetStar e me ne sono andato a Melbourne!

[piccolo particolare...26 anni prima di venire in Australia: voli presi 8. Un anno in Australia: voli presi 13!]
Ricordo ancora quando l'anno scorso, di questi tempi, la capitale del Victoria era sulle pagine di tutti i giornali per quella che viene nominata, in Australia, la piu' grande catastrofe naturale della storia (massimo rispetto per le 200 vittime, ma cosi' su due piedi, mi viene da dire Tsunami who?) e mia madre, tutta preoccupata per la mia partenza, mi disse: "ma sei matto ad andare? e' vicinissima a Sydney sulla cartina!".
Effettivamente si', sulla cartina le due citta' piu' importanti di questo continente sono molto vicine, ma la realta' corrisponde a 800km e un'ora e mezzo di aereo, questo per offrire un esempio dell'enormita' dell' OZ.
Anyway, motivo della visita erano gli Australian Open di tennis, che l'anno scorso, a causa del fuso orario, vedevo solo con mirabolanti maratone di prima mattina!
Ma parliamo prima di Melbourne: tutti mi avevano tempestato, definendola come "europea" e...beh, la prima cosa che si nota passeggiando attraverso le mille varie viuzze, e' proprio quella.
Tenderei a definirla un mix tra Venezia e Milano :)
Molto bella, molto accogliente, ma sinceramente mi tengo volentieri la mia Sydney! :)
Il tempo e' molto strano: ci puo' essere un caldo afoso (secondo me l'ultima giornata ha raggiunto i 40 gradi) oppure, soprattutto di sera, fare del gran freddo, costringendoti a mettere la felpa in estate!
Abbiamo anche affittato una macchina, per andare a una festa in casa organizzata da un'amica italiana, a un'ora da Melbourne, con la strada che costeggiava il mare...favoloso!
La festa era in stile australiano, con soli australiani che non facevano null'altro che bere, a parte una ragazza che infatti se n'e' andata dopo nemmeno un'ora.
Sono stato presentato a una ragazza bionda, che 4 giorni dopo sarebbe partita per l'Argentina, e questa, notevolmente brilla, ha esordito con un "NECESITO SEXO" alche' io ho risposto con una faccia leggermente sorpresa e un "beh, penso che hai tutte le carte in regola per farti amare in SudAmerica!".
In un anno passato qui, e' stata la mia unica festa con soli australiani, che non facevano altro che bere, finire il cocktail o la lattina, prenderne un'altra e ricominciare il ciclo: devo pero' aggiungere che il ragazzo dell'amica che ci ospitava e' stato un tesoro, accogliendoci favolosamente e facendo di tutto per farci sentire a nostro agio...grande Steven! Comunque, alla fine, per non mancare ai luoghi comuni, ha vomitato nel lavandino eh eh.
Ma torniamo al tennis: esperienza meravigliosa e unica!
Siamo, devo dire, stati molto fortunati per quanto riguarda la selezione delle partite (che viene decisa solamente il giorno prima, quindi si prende il biglietto e si spera!): il lunedi' ci siamo gustati l'italiana Schiavone rischiare di vincere contro Venus Williams, Davydenko contro Verdasco finita al quinto set e l'impressionante Serena Williams vincere facilmente contro l'idola di casa, la Stosur.
Tre partite quindi, tutte con un loro perche'; senza contare il fatto che, da buoni italiani, ci siamo spostati dal posto che avevamo prenotato...alla terza fila! E ci siamo gustati una partita e mezza vedendoci la partita a un passo dai campioni!
Il giorno dopo abbiamo acquistato un ground pass, che permetteva di vedersi tutte le partite, tranne quelle all'arena principale, la Rod Laver Arena.
Ci siamo visti, in prima fila, l'italiana Pennetta che giocava in doppio (lei e' meravigliosamente bella), le mitiche leggende del tennis Pioline/Forget vs. Martin/Muster (piu' che altro un'amichevole esilerante, anche se i due francesi erano mooolto composti, mentre l'altra coppia sembrava una banda di show entertainer!), il cileno Gonzales/Ljubicic vs. una coppia di finlandesi, e soprattutto il doppio con le sorelle Williams!
Atmosfera bellissima, anche se nell'incontro dell'australiana i tifosi continuavano a urlare COM'ON SAM! anche quando la poverina era sotto 6-3, 5-1 e non riusciva a mettere un punto contro quella bestia di Serena Williams!
Speravamo di vedere uno tra Djokovic, Nadal e Federer, ma il primo aveva una partita semplicissima, il secondo si e' ritirato, il terzo ha vinto in meno di due ore di gioco!
Per il resto, continua il countdown, mancano sedici giorni alla partenza!
Da tre giorni sta dormendo a casa mia Tia, conosciuto prima virtualmente e poi diventato un grandissimo amico: ogni sera abbiamo una missione da compiere, cioe' ammazzare i ragni che ci impediscono di entrare in casa, in mezzo a un giardino con tre entrate.
Due sere fa abbiamo provato la prima entrata: ragno discreto! Ci spostiamo e vediamo questo qui, il mio nuovo migliore amico: http://www.youtube.com/watch?v=jw6pfKxnXBA
Poi ancora, seconda entrata, ancora, altra tela! Terza entrata, altro mega ragno. Non potevo entrare in casa...allora ho preso la prima cosa che ho visto, un mattone, e ho spaccato la tela...chissa' se ho ammazzato il ragno!
Questa situazione e' un po' stressante, vivere in un appartamento del genere non vale assolutamente la pena, pero' altre due settimane ed e' finita! Certamente nel caso tornassi a Sydney, casa nuova! La mia ex-inquilina tedesca e' a casa da due giorni, stesa sul letto, per un'infezione dovuta a una puntura di un animale, probabilmente mentre era in mare...L'Australia e' bellissima, ma puo' essere anche molto, ma molto pericolosa!
That's all, folks!
Alby
p.s. chi e' Silvia che commenta sempre? :)

7 comments:

tytania said...

no, l'australia alora non fa proprio per me. il video non sono riuscita neanche a guardarlo, figurati dal vivo.
brrr...

Liuk said...

Chiaramente Sydney tutta la vita.......grande Sbabo!!!

Silvia said...

silvia che commenta sempre sono io :)

Silvia said...
This comment has been removed by the author.
Silvia said...
This comment has been removed by the author.
Seymourglass said...

Cos'hai contro Milano+Venezia? le mie due città preferite ;)
E poi: cos'è sta storia dei ragni?

NataForseIeri said...

Ommioddio!!!
SE capitasse a me una cosa del genere, penso che impazzirei...
Sono aracnofobica.... brrrrrrrrrr!
Sembrano delle vedove nere, ma come fai ad addormentarti sereno??????
Albe sinceramente, cambia casa o chiama i disinfestatori e facci stare tranquilli. :)))
Un abbraccio e un bacione ;)

P.S.
Dopo un mese di semi-clausura, sono tornata tra i vivi. Deus gratias! ;)